Stolpersteine – Pietre d’inciampo

Il mio cuore è inciampato su una pietra lucente, è rotolato su incisioni scabrose.

Si è ferito sulle asperità delle “A”, sul pugnale tagliente delle “I”.

È stato inghiottito dall’abisso divaricato della “V”.

Lettere acuminate che tagliano la carne.

 QUI ABITAVA

ANNA TERRACINA

NATA 1921

ARRESTATA 7.4.1944

DEPORTATA AUSCHWITZ

Morire a ventitré anni, Dio mio!

Perdere ogni diritto, ogni dignità e poi morire!

I miei occhi scorgono un’ombra femminile accovacciata, che insegue con indice tremante poche righe.

Un’anima giunta da chissà dove, per leggere quello che un giorno era stato il proprio nome: sussurrato da un giovane amore; invocato da genitori affranti; disprezzato e sostituito, con un numero tatuato sull’avambraccio, da un soldato sconosciuto.

I passanti, presi dalla propria vita, la sfiorano inconsapevoli. Assenti.

Io, attirata dalla sua morte, mi avvicino incredula. Presente.

Un sussulto confuso di malinconia, e l’anima si disperde nel vento gelido dell’inverno. Eterna.

1012696_1385924798336783_399876794_n

Annunci