Angelina Girasole, Noemi Lombardo – Brigantia Edizioni

“Addumate” la luce: lo spettacolo inizia!

Angelina, Rosa Spina e Maddalena entrano in scena in punta di piedi. Tre donne unite in un unico flusso di amore e di corrispondenza con la Natura: la fragile ingenuità della protagonista, Angelina Girasole; la maturità scaltra e circospetta di Rosa Spina; la sconfinata saggezza di Maddalena. Una triade femminile che rammenta il ciclo infinito delle fasi lunari. La nascita, la vita e la morte.

L’insegnamento impartito da questa meravigliosa fiaba è un monito per gli adulti e una promessa capace di confortare, con il calore di un abbraccio, tutti i bambini: c’è un “Dono” custodito nei nostri cuori, una virtù, che individuata e impiegata in modo adeguato, riesce a infondere luminosità tutt’intorno a noi. Scopriamo così, che esiste uno scopo più grande e ambizioso, un’Anima Mundi che intreccia di fili invisibili la trama della nostra esistenza.

Prendo in prestito le parole adoperate dalla strega cattiva, all’inizio della storia: «I Doni del Cielo ce li abbiamo tutti. A ognuno di noi, mentre ci formiamo nella panza delle nostre madri, ci si incastrano dentro delle qualità speciali che ci caratterizzano. Non tutti le scoprono, ma per esserci, ci sono in ogni essere vivente di questo pianeta: uomini, donne, animali, piante e magari nelle pietre! Tutto sta a capire quali sono questi doni, perché possiamo esprimerli al meglio ed entrare a far parte del Grande Disegno».

Detto questo, vi sembrerà strano che Angelina Girasole possa essere “soltanto” una favola. In effetti non è solo questo, come non lo sono mai state le migliori fiabe nella storia della letteratura. Si pensi agli insegnamenti racchiusi nelle celeberrime storie narrate dai fratelli Grimm.

Eppure Angelina Girasole possiede un “Dono” ulteriore: quello della leggerezza. Contribuiscono a ciò i dialoghi frizzanti, scanditi, di tanto in tanto, da alcune espressioni dialettali tipicamente siciliane; l’aroma fragrante di succulenti specialità culinarie (piatti prelibati come il pane con le panelle, lo sfincione e il gelo di mellone); le tinte vivaci di folclore palermitano. Suoni, odori e colori capaci di sprigionare un’indimenticabile sinestesia di emozioni.

Angelina Girasole

Autrice: Noemi Lombardo

Illustrazioni: Tiziana Alfonso

Brigantia Editrice

http://www.anobii.com/books/Angelina_Girasole/9788898336036/01b6dac0db466ce882/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...